Migliori Guanti Ciclismo

guanti su bici dentro pista ciclabile

 I ciclisti principianti trascurano l’acquisto dell’attrezzatura, credendo che comprare quella professionale e ben adatta anche al viaggio su tratti piuttosto elevati. Tuttavia, non appena si percorre una distanza di oltre 100 km, ci si rende conto di quanto sia importante possedere un abbigliamento speciale per il ciclismo. Che piaccia o no, ma si tratta di uno di quei fattori che non si possono proprio ignorare.

Un discorso molto particolare riguarda i guanti da ciclismo. Questi, da sempre, rappresentano uno degli oggetti estremamente importanti per tutto ciò che riguarda la pratica del ciclismo e sceglierli bene è importantissimo soprattutto per quei ciclisti che si immolano a distanze piuttosto elevate.

Grazie a dei guanti professionali, difatti, sarà possibile evitare di provare dolore alle mani a causa del continuo sforzo e si avrà anche la possibilità di sentirsi in maniera confortevole. Il problema principale riguarda la possibilità di scegliere i migliori guanti da ciclismo. Come farlo? A cosa bisogna prestare attenzione?

Cerchiamo di toglierci tutti i dubbi insieme.

Guanti per il ciclismo: a cosa servono

Perché hai bisogno di guanti da ciclismo? I guanti da ciclismo hanno diverse funzioni. Prima di tutto, proteggono le mani, poiché questa è la parte più vulnerabile del corpo in caso di caduta. Inoltre, i guanti rendono il viaggio più confortevole e ti aiutano a tenerti al caldo. Dopotutto, le mani con i guanti non scivoleranno sul volante, specialmente quando si suda o piove.

A tutto questo si aggiungono anche delle altre funzioni dei guanti da ciclismo: servono anche per avere un maggiore grip sul volante.

Proprio grazie a questa loro caratteristica attualmente rappresentano uno di quegli accessori di cui proprio non si può fare a meno se ciò che si cerca è il comfort durante dei tragitti di distanze anche piuttosto elevate. La pressione a carico dei palmi delle mani, che piaccia oppure no, è sempre particolarmente elevata.

Proprio per questo è meglio affidarsi soltanto a dei guanti peri ciclisti al 100% professionali. Quelli che rappresentino a tutti gli effetti una vera e propria garanzia.

Consigli per la scelta dei guanti da ciclismo

Produttore

Innanzitutto ti consigliamo di prestare una grande attenzione proprio a tutto ciò che riguarda il brand produttore. Che piaccia oppure no, quest’ultimo rappresenta al di fuori da ogni dubbio uno dei criteri di scelta più importanti.

Nessuno, difatti, vorrebbe trovarsi nella solita, ma alquanto spiacevole, situazione in cui i guanti si rompono dopo poco. Per evitare che questo accada è meglio prestare attenzione unicamente a quei produttori che operano nel settore da diversi anni ormai e sono in grado di fornire a tutti i propri clienti soltanto dei guanti di qualità più alta possibile.

Il produttore non rappresenta mai “solo” un nome sul prodotto: si tratta anche della reputazione e di garanzia. Scegliendo dei guanti realizzati da un brand poco famoso rischi ben presto di ritrovarti nella solita situazione spiacevole comune a tanti professionisti: i guanti che si rompono proprio durante la gara e sopraggiungono numerosi altri problemi e tantissime difficoltà. In molti, difatti, non hanno alcun ricambio con sé e si ritrovano a dover resistere, nel vero senso della parola, a tutti i fastidi che l’assenza di guanti potrebbe provocare.

Di contro, acquistando dei guanti da ciclismo prodotti da un brand riconosciuto e di fama potenzialmente internazionale, si può essere sicuri di evitare che tutti questi eventi spiacevoli accadano. Attenzione, però: acquistando dei guanti realizzati da un produttore famoso e riconosciuto, i guanti si romperanno comunque prima o dopo. Del resto, nessun oggetto a questo mondo è in grado di durante in eterno e i guanti non sono sicuramente un’eccezione.

Tuttavia, è innegabile che, spaziando dall’alta qualità dei materiali per finire con tutto ciò che concerne la loro costruzione, si tratterà di un oggetto molto più affidabile, che sarà portato a rompersi n una maniera minore rispetto ai guanti realizzati da brand meno famosi.

Perciò è meglio spendere un po’ di più inizialmente per avere la garanzia di qualità piuttosto che ritrovarsi con vari problemi successivamente.

Guanti estivi o guanti invernali?

Se si comprano dei guanti estivi e si gareggia in inverno, si sente freddo. D’altro canto, se decidessi di comprare dei guanti inverali per gareggiare in estate, le tue mani suderebbero troppo e il grip diminuirebbe. Vuoi una soluzione universale?

La vogliono tutti, ma ancora non esiste, anche se ci sono comunque dei guanti che, almeno da quanto viene detto dal produttore, sembrano andare bene sia per l’inverno che per l’estate. Il consiglio migliore che possiamo darti è di acquistarne due paia: uno per l’estate e uno per l’inverno. E anche se potresti pensare che si tratta dei guanti uguali, sappi che devi ricrederti. Non è così. Cambia non solo il materiale usato nella loro realizzazione, ma anche la costruzione e tutto il resto. Di contro, avere il giusto paio di guanti a portata di mano durante una gara ti permetterà di non sentire alcun fastidio delle mani e percorrere tutto il tragitto senza pensiero.

Non sai come scegliere i guanti invernali oppure quelli estivi? Fidati che non è un problema. Se vuoi toglierti tutti i dubbi non ti resta che semplicemente rivolgere le tue attenzioni verso i negozi online che forniscono un’adeguata assistenza ai clienti oppure recarti di persona in un negozio fisico. In questo modo potrai consultarti direttamente con un professionista dedicato alla vendita e scegliere tra molti il modello che fa al caso tuo. Senza alcun rischio di sbagliare e avendo, al contempo, tutto ciò che desideri, a portata della tua mano.

Fascia di prezzo: amatoriali o professionali?

I guanti per i professionisti sono differenti rispetto a quelli per i ciclisti che gareggiano a un livello amatoriale. Sì, probabilmente questa divisione crea molta confusione, specialmente in sede di acquisto. Tuttavia, che ti piaccia oppure no, i guanti per percorrere distanze brevi sono differenti rispetto a quelli per il viaggio su distanze piuttosto ampie. Un discorso di questo genere riguarda anche tutto ciò che concerne la scelta tra i guanti amatoriali e quelli professionali.

Quelli amatoriali, difatti, potrebbero essere realizzati con dei materiali di qualità minore ed essere anche meno duraturi. Insomma, ti conviene scegliere anche in base all’utilizzo che ne farai, soprattutto misurando i guanti in relazione alle distanze che dovrai percorrere. Minori sono in genere e più potrai risparmiare sull’acquisto dei guanti.

Tuttavia, se sei un professionista e dovrai immolarti su delle distanze piuttosto ampie, ricordati di non poter risparmiare su questa scelta, a meno che tu non voglia correre vari rischi e diversi problemi direttamente durante il tragitto. Il che, – né siamo sicuri, – non rientra nelle tue priorità.

MTB Vs Ciclismo stradale

Un’altra scelta a cui devi prestare attenzione riguarda il fondo stradale su cui viaggerai. I guanti per il mountain bike, difatti, sono radicalmente differenti rispetto a quelli realizzati per il semplice ciclismo stradale.

Possiedono delle caratteristiche peculiari, come una maggiore resistenza. A tutto questo si aggiunge anche una maggiore imbottitura, oltre a una costruzione particolare. Tali dettagli rendono i guanti MTB ben adatti a dei carichi piuttosto elevati.

Supportano delle alte pressioni. Al contempo, costano di più e hanno una maggiore protezione alle mani nel caso di cadute. Tutto questo li rende ben adatti a un gran ventaglio di percorsi, cosa che non si può dire anche per i guanti da semplice ciclismo stradale.

Questi, difatti, sono spesso realizzati con dei materiali leggermente più sottili (anche se questo dipende anche dalla loro tipologia) e hanno una protezione minore di fronte anche a un costo più basso. Ricordati, che si tratta di due tipologie di guanti radicalmente differenti. Non si possono paragonare i guanti da ciclismo stradale e quelli da mountain bike.

Poliestere oppure neoprene?

Una grande attenzione va prestata anche in merito a tutto ciò che concerne il materiale di scelta. Attualmente, i guanti per il ciclismo vengono realizzati in due materiali differenti, sebbene anche abbastanza simili: il neoprene e il poliestere. E quando una persona che non ha delle ampie conoscenze del settore si avvicina alla scelta, incontra anche un gran ventaglio di problemi e di difficoltà.

Non si capisce subito bene che tipo di materiale conviene scegliere tra quelli disponibili e quali sono i vantaggi del poliestere e del neoprene. Cerchiamo, quindi, di fare un po’ di chiarezza insieme.

Quando si parla del poliestere, s’intende un tessto a elevatissima traspirabilità. Proprio in poliestere vengono realizzati molti guanti estivi. Tuttavia, si tratta comunque di un materiale poco protettivo e anche poco impermeabile. Ciononostante, riesce comunque a regalare del calore nelle giornate di temperature più basse.

In alternativa potresti scegliere il pile in microfibra. In questo caso avrai modo di avvalerti di un materiale completamente invernale, ma comunque poco protettivo, oltre che poco impermeabile. Si tratta di un materiale ottimizzato per gli ambienti particolarmente freddi.

Il propilene, invece, permette di usufruire di un’ottima resistenza alla pioggia oppure al vento, ma ha una bassa traspirazione. Tutte queste tipologie di guanti, altresì, includono anche un piccolo pannello di pelle sintetica che contatta direttamente con il palmo della mano.

Un discorso molto simile riguarda anche l’altro materiale di cui abbiamo parlato: il neoprene. Quest’ultimo è perfetto per percorrere dei lunghi tragitti in situazioni di pioggia. Tali guanti non si bagnano e non lasciano passare l’acqua, poiché il neoprene viene ampiamente usato per la costruzione delle mute subacque. Il neoprene non è ben adatto agli ambienti freddi, in quanto include delle basse proprietà d’isolamento termico. Per questo si consiglia di usare dei guanti realizzati con questo materiali sono in ambienti abbastanza caldi, onde evitare vari altri problemi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su