Migliori pantaloncini ciclismo : comodi e confortevoli

pantaloncini ciclismo

I ciclisti, esperti o neofiti, sanno bene quanto sia importante indossare l’abbigliamento adeguato per ottenere il massimo comfort durante la guida. I pantaloncini per ciclismo, in particolare, vengono realizzati dopo anni di studio sull’ergonomia e sulle prestazioni degli sportivi professionisti, oltre che per soddisfare al meglio le esigenze dei bikers amatoriali.

Scegliere il modello adeguato alle specifiche necessità potrebbe rivelarsi piuttosto complicato, dato il vasto assortimento oggi disponibile sul mercato.

Grazie a questa guida all’acquisto dei migliori pantaloncini ciclismo sarà più semplice trovare il capo in linea con le proprie aspettative per compiere così una scelta più ragionata.

Migliori pantaloncini ciclismo: caratteristiche generali

Quando si pratica il ciclismo bisogna indossare completi adatti per questa disciplina ma soprattutto speciali pantaloncini provvisti di un fondello con imbottitura solitamente in gel, accorgimento che consente di rimanere in sella comodamente e senza con questo sopportare eccessivo affaticamento durante i lunghi tragitti.

Il fondello serve anche per attutire le vibrazioni, eventuali cadute, oltre ad evitare che il ciclista possa subire dolori nella zona dei genitali.

I pantaloncini per i ciclista sono capi molto confortevoli, progettati per garantire comfort durante tutte le stagioni dell’anno e per questo realizzati con tessuti tecnici resistenti, leggeri, traspiranti e che seguono le linee del corpo senza comprimere o limitare i movimenti. Insomma i pantaloncini rappresentano i componenti fondamentali di questa pratica sportiva e di conseguenza devono essere scelti con molta cura.

Quando vengono indossati pantaloncini da ciclismo di qualità si possono migliorare in modo significativo le proprie prestazioni e rendere l’esperienza di guida nel complesso ancora più piacevole. Questo vale sia per gli uomini che per le donne che praticano ciclismo a qualsiasi livello.

I pantaloncini ciclismo, in particolare, non devono stringere troppo o provocare prurito. Ecco perché i produttori arricchiscono questi capi con cuscinetti ed evitando cuciture fastidiose o inserti che possono arrecare irritazioni alla pelle.

La parte che fascia l’addome è un’altra zona importante e per questo le aziende producono spesso pantaloncini con un taglio più alto nella schiena.

Oggi in commercio si trovano tantissimi modelli, con forme e materiali assai differenti, fra cui pantaloncini corti o lunghi realizzati con tessuti più spessi o particolarmente leggeri.

Non mancano quelli che ricordano le salopette, molto aderenti all’altezza dell’addome in modo che non possano spostarsi o scendere durante la guida.

L’assortimento dei pantaloncini ciclismo include anche i boxer con particolari imbottiture che si adattano a tutte le fisicità, con l’immancabile fondello sul cavallo per consentire una guida sicura e comoda su qualsiasi tipo di terreno.

Tuttavia, quando i pantaloncini da ciclismo sono privi di fondello non c’è da preoccuparsi, visto che questo accessorio può essere acquistato anche separatamente e adattato senza alcuna difficoltà a qualsiasi pantalone, assicurando sempre la corretta vestibilità.

Perché acquistare i migliori pantaloncini ciclismo?

Quando si pratica il ciclismo è caldamente sconsigliato l’indosso di un abbigliamento sportivo comune e di pantaloncini non adatti per questo sport, perché ciò condiziona le prestazioni e compromette anche la sicurezza del rider.

Occorre infatti considerare che la funzione principale svolta dai pantaloncini imbottiti per ciclismo è proprio quella di attutire buche e dossi che si trovano lungo la strada.

L’imbottitura antiscivolo del fondello, quasi sempre in gel o in schiuma, assorbe efficacemente l’impatto, le vibrazione ed evita l’insorgenza di varie patologie che possono diventare più o meno serie a carico degli organi genitali.

I migliori pantaloncini da ciclismo rispettano inoltre l’anatomia del corpo e si adattano alla perfezione alla postura che assume il rider durante le varie discipline, quali ad esempio enduro, cross country, dh, endurance ecc. Sono particolarmente traspiranti, comodi da indossare e adatti non solo per lunghe distanze ma anche per i free rider.

Altro aspetto che distingue i pantaloncini comuni da quelli per ciclismo è la vestibilità. Quest’ultimi infatti si portano senza slip, aspetto che evita lo sfregamento con l’intimo, umidità e sudore.

Migliori pantaloncini ciclismo: come scegliere quelli giusti?

In fase di acquisto dei nuovi pantaloncini per ciclismo sono diversi gli aspetti da considerare per essere sicuri di portare a casa un prodotto valido e adatto alle proprie esigenze.

La prima cosa a cui prestare attenzione è proprio il fondello che offre la necessaria protezione alle parti intime. Del resto quando si monta in sella è facile trovarsi di fronte a strade dissestate o sconnesse e grazie al fondello sarà possibile contare sul massimo comfort, senza rischiare di farsi male a contatto con la sella.

Quando si sceglie il nuovo pantaloncino bisogna pensare al tipo di bicicletta che viene utilizzata abitualmente. Coloro che guidano mountain bike, ad esempio, potranno spaziare fra i pantaloni lunghi o corti, provvisti

di spessi cuscinetti per andare incontro in tutta sicurezza alle strade sterrate.

Una mtb, infatti, è ben diversa dalla bici da corsa e richiede un equipaggiamento particolarmente confortevole.

Chi utilizza i pantaloncini da ciclismo anche per altri tipi di sport potrà invece comprare un modello con fondello removibile all’occorrenza così da rendere l’uso più versatile e da indossare il capo anche durante le escursioni, le apsseggiate o nel tempo libero.

Ricordiamo che i fondelli non sono tutti uguali e sono specificatamente pensati per uomo e donna, con lo scopo di rispettare al meglio le caratteristiche fisiche di ogni sportivo.

Questo significa che è molto importante optare per un capo adeguato al proprio sesso, quindi alla conformazione del proprio bacino e alla postura che si adotta in sella.

Altri aspetti da non trascurare sono i materiali impiegati. Il fondello può essere non solo in gel ma anche in schiuma a base di poliuretano. Entrambe le soluzioni, da portare senza capi intimi, sono molto valide e offrono una buona protezione. L’importante è comunque verificare la traspirabilità, l’ergonomia della memoria elastica e la densità.

Un fondello eccessivamente morbido potrebbe non offrire ammortizzazione in base alla disciplina che viene praticata, avuto riguardo alle condizioni della strada e all’esperienza del biker.

Oltre ai materiali del fondello un occhio di riguardo meritano sicuramente quelli con cui sono composti i cosciali. Consigliamo l’acquisto dei migliori pantaloncini per ciclismo realizzati in lycra e altri tessuti tecnici altamente traspiranti, che resistono bene ai continui lavaggi sia a mano che in lavatrice.

Questi tessuti acrilici non solo offrono elevata traspirabilità ma evitano che il sudore rimanga intrappolato fra le fibre, offrendo in questo modo quella sgradevole sensazione di bagnato.

Questo spiega come mai i migliori pantaloncini per ciclisti sono adatti a qualsiasi stagione dell’anno. In alternativa, tuttavia, esistono pantaloncini appositamente pensati per i climi più rigidi, provvisti di speciali rivestimenti in morbido pile o protezioni in gore-tex per diventare impermeabili all’acqua.

Non si possono acquistare in modo ponderato i pantaloncini ciclismo evitando di considerare l’aderenza, anche perché in commercio esistono modelli più o meno lunghi e larghi. In linea di massima la scelta è del tutto soggettiva ma solitamente i pantaloncini più aderenti sono consigliati per affrontare lunghe distanze e per la mtb, mentre quelli più larghi vanno bene per i free rider.

Quanto alla lunghezza della gamba non esiste una regola generale. Buona regola è quella di evitare modelli troppo corti che sebbene alla moda potrebbero sfregare eccessivamente con la sella provocando irritazioni e rossori. La fascia in vita, inoltre, deve essere alta abbastanza da evitare di segnare troppo la vita, perché ciò potrebbe rendere scomoda la pedala e creare problemi di affaticamento. Oggi si trovano pantaloncini ciclismo con elastici di ricambio, cordoncini in vita e inserti con silicone per personalizzare la vestibilità e offrire in questo modo un fit ottimale.

Chi cerca pantaloncini che rimangano ben fermi durante le pedalate potrà optare per quelli provvisti di bretelle elastiche.

Le salopette, rispetto ai tradizionali pantaloni, non assicurano un indosso immediato ma evitano gli scivolamenti del capo che possono compromettere le performance su strada e per questo rappresentano una buona scelta per chi vuole migliorare i tempi e ottenere il massimo comfort.

Colore e stile sono rimessi al proprio gusto personale e si possono adattare non solo al design della propria bici, ma anche al sesso del biker.

Attualmente l’offerta dei pantaloncini da ciclismo include tante varianti accattivanti per uomo e donna. Trattasi di modelli contraddistinti da tinte fluo, spesso con piccole tasche sul retro oppure inserti riflettenti per fare in modo che lo sportivo possa essere visto anche in caso di scarsa luminosità.

Migliori pantaloncini ciclismo: prezzi

Quanto costano i pantaloncini per ciclismo?

La domanda richiede alcune precisazioni. In linea generale caratteristiche tecniche, materiali, stile e marca sono tutte variabili che incidono sul costo finale dei pantaloncini per ciclismo. Il prezzo è generalmente accessibile e parte da circa 15 euro ma è previsto un investimento maggiore per i modelli professionali, ergonomici e realizzati con moderni tessuti tecnici traspiranti.

Sconsigliamo l’acquisto di pantaloncini proposti a prezzi eccessivamente bassi, perché il più delle volte si tratta di capi scadenti, provvisti di fondelli troppo soffici, che non resistono ai continui lavaggi ma soprattutto destinati a logorarsi prima del previsto.

Meglio, dunque, puntare sui migliori pantaloncini ciclismo disponibili online contraddistinti dal buon rapporto qualità prezzo e distribuiti dai brand leader nel settore. A volte vale la pena spendere qualcosa in più per un capo duraturo e comodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su